INDAGINI SUPPLEMENTARI

Gruppo Mercurio supporta l’Impresa anche nell’effettuare l’indagine supplementare su particolari apparecchiature di sollevamento, divenuta obbligatoria con la pubblicazione del D.M. 11/04/2011, che viene definita come l’attività finalizzata ad individuare eventuali vizi, difetti o anomalie prodottisi dall’utilizzo dell’attrezzatura di lavoro messa in esercizio da oltre 20 anni, nonché a stabilire la vita residua in cui la macchina potrà ancora operare in condizioni di sicurezza con le eventuali relative nuove portate nominali.

Dal maggio 2013 sono stati definiti i contenuti minimi dell’indagine supplementare che deve prevedere i controlli non distruttivi (C.N.D.). Gruppo Mercurio ha in organico ingegneri esperti specializzati in questo ambito e dotati di strumentazione idonea a condurre ogni tipo di controllo non distruttivo tra cui: liquidi penetranti, indagini magnetoscopiche, ultrasuoni e radiografie.

L’attività di indagine risulta essere particolarmente complessa e necessita non solo di competenze teoriche e di  strumentazione adeguata, ma anche di un’esperienza pratica  consolidata. Le risultanze dell’indagine sono contenute in una relazione accompagnata dal certificato contenente le risultanze dei controlli eseguiti.

Nell’industria pesante, siderurgica, portuale, petrolchimica e e nei settori chimico, farmaceutico e meccanico l’indagine supplementare su apparecchiature di particolare rilievo o ad alto rischio di cedimenti viene svolta su base volontaria al fine di ridurre al minimo il rischio di cedimenti strutturali e quindi di infortuni.